Prodotti antimuffa

Prodotti antimuffa Ci sono 8 prodotti.

Sotto-categorie

  • Soluzioni antisalnitro

    Cause e conseguenze dell’umidità.

    L’umidità può essere la causa di tantissimi problemi, non solo per la nostra salute, ma anche per l’ abitazione. Essa può provocare, prima di tutto l’aumento di volume della superficie, finendo per danneggiare la struttura. La efflorescenza, per cui si vengono a formare dei veri e propri cristalli, legata alla reazione chimica dell’acqua e dei suoi componenti con l’ossigeno contenuto nell’aria e altri propri del materiale usato nelle murature. Distaccamento degli intonaci, oltre che di superfici in pietra, piastrelle e altro. Altra conseguenza legata alla formazione di muffe sono la dispersione di calore dall’abitazione, che equivale al maggior dispendio di soldi.

    L’umidità è un fenomeno che rende la muratura e dunque l’ambiente molto più fredda, principale causa di muffe e funghi, pericolose soprattutto per la propria salute.

    In quanto la muffa è composta da piccoli microrganismi quali batteri e spore, queste si moltiplicano molto velocemente sui muri nutrendosi prima delle pitture poste nella parte interna, per arrivare all’intonaco. Passano da piccole macchioline nere quasi invisibili, poi diventano grandi macchie scure tendenti al verde, fino allo sfogliamento degli intonaci.

    La muffa si forma soprattutto in luoghi poco arieggiati e illuminati, come magazzini oppure garage, ma non solo, nelle abitazioni si possono formare nelle stanze maggiore è la concentrazione di umidità. Sono diverse le condizioni che rendono l’habitat ideale perché si formi la muffa. Prima di tutto l’escursione termica elevata tra l’interno e l’esterno dell’abitazione, la presenza di acqua o condensa, la scarsa luce e infine la presenza di spore.

    Sicuramente per limitarne la comparsa è necessario prestare attenzione e intervenire tempestivamente, ma ancora di più prevenirne la formazione, magari passando dei prodotti che impediscano alle spore di alimentarsi e prendere piede sulla superficie. Cercare di limitare i fenomeni che ne sono la principale causa è il segreto. Quindi arieggiare bene gli ambienti, asciugare l’acqua evitandole lo stagnamento soprattutto nelle zone più a rischio.

    Quindi nel caso in cui vi accorgete della presenza di piccoli puntini neri sui meri, procedete pulendo la parte interessata, non grattare mai la muffa con delle spazzole o altri attrezzi similari, il rischio è quello di propagare le spore nell’aria. Trattate direttamente la parete con del liquido antimuffa. Quando gli intonaci e le pitture siano già state danneggiate allora in quel caso procedete con il trattamento della zona interessata per poi raschiare per bene tutta la parte dell’intonaco e stuccarne le parti. Successivamente potete passare la pittura antimuffa.

    Prodotti antimuffa

    Le muffe rappresentano uno dei principali problemi legati alla presenza di eccessiva umidità, che si può formare praticamente ovunque, sui cibi, sui muri, vestiti e persino all’interno dei mobili. Essi sono dei funghi di tipo pluricellulari che si nutrono di sostanze presenti nell’acqua, e che riescono a ricoprire qualsiasi superficie, solitamente di colore verde o tendenti al nero. Si presentano generalmente con uno strato schiumoso o filamentoso, come segno di decomposizione e marcescenza.

    Non sono componenti pericolose le spore che la muffa rilascia, il problema sorge soprattutto quando queste producono le ife, cioè filamenti sottilissimi considerati la causa di problemi respiratori se vanno a intaccare la parete dell’apparato respiratorio, soprattutto per chi presenta già dei problemi o delle insufficienze immunitarie.

    Il vero problema sorge in particolare quando si vive in ambienti che presentano il migliore habitat per la muffa, cioè l’umidità. In questi casi ormai la maggior parte della gente cerca di limitarne la comparsa, prevenendola attraverso l’utilizzo dei prodotti antimuffa che si trovano in commercio. Come per esempio isolanti, spray, vernici, detergenti e altro.

    In genere la muffa si viene a creare soprattutto in ambienti poco illuminati, oppure nelle zone della casa dove il tasso di umidità è più alto, in particolare, bagno e cucina.

    Il problema fondamentalmente è che la muffa può avere un effetto dannoso non solo sulle pareti della nostra casa intaccando l’intonaco, ma con il passare del tempo incidere anche sulla nostra salute, soprattutto dei piccoli e più anziani.

    Per questo provvedere alla rimozione con prodotti antimuffa di qualità è molto importante non solo da un punto di vista estetico, ma anche igienico. Infatti, la muffa ha il potere di produrre delle sostanze che possono anche portare allergie e agenti patogeni. Dunque se è presente in casa vostra muffa anche in quantità ridotta sarebbe opportuno rimuoverla completamente in maniera più efficace possibile, cercando di limitarne la ricomparsa.

    I prodotti antimuffa li potete trovare presso qualsiasi rivenditore autorizzato, oppure direttamente su internet. Esistono davvero tantissime soluzioni che potrebbero fare a caso vostro, ovviamente sempre meglio prevenirne la formazione pretattando la parete o la superficie interessata con prodotti antimuffa specifici. In questo modo eviterete di togliere continuamente le macchie. Riducendo costi e soprattutto tempo.

    eliminare la muffa dalle superfici

    La muffa rappresenta uno dei principali problemi praticamente in qualsiasi abitazione, soprattutto nei luoghi che non sono sufficientemente arieggiati o illuminati. Per prevenirla bastano pochi accorgimenti, soprattutto nelle stanze dove è più facile che si presenti, come ad esempio il bagno e la cucina, o dove ci sono fonti d’acqua. Per questo è importante non lasciare mai che l’acqua ristagni, come può succedere nella doccia.

    La muffa è un fungo che può provocare danni anche gravi alla salute, però semplice da rimuovere, nonostante le probabilità che si ripresenti sono molto alte. In ogni modo ci sono dei modi che consentono di ridurre la possibilità di una ricomparsa, come pitture oppure detergenti specifici, che riescono a eliminare la formazione di alghe, muffe o muschi provocati proprio dall’eccessiva umidità. Facili da usare basta procurarsi un pratico spruzzatore. Solitamente sono prodotti che agiscono molto velocemente, in pochi minuti e alcuni anche di gradevole profumazione.

    Certo se volete esistono anche dei rimedi fai da te, come per esempio antimuffa fatta con acqua ossigenata, all’olio di lavanda, in particolare per le piastrelle del bagno o le tende della doccia, dove la muffa tende a formarsi più facilmente. Al bicarbonato per pulire i muri. Antimuffa agli oli essenziali, cioè mix di oli essenziali, come lavanda the verde, limone, acqua e vino bianco. Questo composto usato per facilitare la rimozione e può essere utile anche per prevenirne la formazione. Basta solo munirsi di una spugnetta e passare il composto sulla macchia.

    Nel caso in cui preferite usare prodotti come spray o detergenti allora, potete procedere seguendo dettagliatamente le istruzioni sulla confezione. In genere per prima cosa si passa una spugna imbevuta di sola acqua del rubinetto sulla zona interessata. Successivamente si spruzza il prodotto sulla superficie lasciando agire per qualche minuto. Solo dopo si può rimuovere i residui con l’aiuto di spugna e acqua. Ricordate sempre di fare arieggiare bene la stanza così da facilitarne l’asciugatura.

    Comunque contro la muffa è sempre bene utilizzare delle pitture specifiche, ideate per resistere all'attacco di funghi e muffe. Così da proteggere voi e la vostra casa.

    Quanto maneggiate prodotti come questi fate sempre attenzione a maneggiarli con cura, magari evitate di toccare direttamente il composto a mani nude e soprattutto il contatto con gli occhi, cercate d'indossare dei guanti e occhiali protettivi, così da evitare qualsiasi possibile pericolo.

    Cosa sono gli anti-salnitro per interni

    Il salnitro o nitrati di potassio http://www.solobari.it/forum/viewtopic.php?f=6&t=153353, comunemente conosciuto come muffa bianca o barbetta, è un deposito costituito da Sali minerali, i nitrati, che si formano sui muri particolarmente umidi. Generalmente si riconosce dal colore bianco, infatti in certi punti il muro può presentare una colorazione biancastra. In particolare questi cristalli si formano in seguito all’acqua che filtra nei muri. Essa colma di batteri e altro a contatto con le opere in muratura e l’ossigeno, formano il salnitro.

    Il salnitro può avere effetti devastanti, ad esempio presentandosi tra il muro e la pittura tende a creare delle vere e proprie bolle con all’interno cristalli di sale. Esse provocano un vero e proprio distacco dell’intonaco. Quando poi la muffa bianca si viene a creare su un muro rivestito di piastrelle come nei bagni o nelle cucine, si può verificare uno scollamento  o addirittura crepare o rompere, con un certo dispendio di denaro.

    Il problema reale è che molti pensano che la muffa sia unica, in realtà, in casa possono esserci diversi tipi di umidità, e a esse legate vari tipologie di muffa. Per eliminarne la comparsa è utile capire e analizzare di che tipo di muffa si tratti.

    Infatti, in questo caso il salnitro è causato dall’umidità di risalita, cioè quella che si forma dal contatto tra il terreno e il muro, che porta con se anche cattivo odore. Tipico delle case di campagna e non solo. Il salnitro si può anche presentare delle abitazioni cittadine, nel caso in cui le fondamenta non siano state adeguatamente isolate.

    Un altro tipo di umidità che provoca questa muffa bianca è quella da condensa, che si forma principalmente in ambienti poco arieggiati.

    Dunque la soluzione migliore è sicuramente capire l’origine della muffa e provvedere in maniera adeguata ed efficace. Per comprendere se si può intervenire concretamente in maniera definitiva, arrestando il flusso d’acqua e procedere con la stesura di particolari intonaci o prodotti in grado di evitare il formarsi di muffe.

    In commercio esistono dei composti specifici, gli anti-salnitro per interni, proprio contro la formazione del salnitro per varie superfici. Perfetto per risolvere il problema della muffa bianca, contro l’umidità su muri, intonaci, mattoni. Si tratta di prodotti che riescono a bloccare la proliferazione delle strutture tipiche del salnitro, e allo stesso tempo rinforza e risana i muri, fermando l'umidità che ne favorisce la formazione. Alcuni possono anche essere ricoperto da pitture e decorazioni senza solventi, molto semplici da usare, basta un rullo o un pennello. In questo modo potrete finalmente risolvere il problema della muffa bianca dalle pareti di casa, che non è sicuramente bella da vedere.

    Prodotti antimuffa per interni

    Per chi non ne è a conoscenza esistono tanti tipi di muffe, questo perché ognuna ha una differente origine. Quella da risalita o anche detta muffa bianca; umidità da condensa, riconoscibile in quanto si presenta con una colorazione molto scura, soprattutto negli ambienti poco arieggiati e ad alta concentrazione d' umidità, quali bagni e cucine. Poi c’è l’umidità causata dai Sali, presente soprattutto nelle murature, in particolare quando l’acqua che è stata già assorbita dalla superficie si manifesta in piccole goccioline. L’umidità che si forma in luoghi particolarmente bui e sotterranei, come per esempio i garage; poi ci sono le infiltrazioni d’acqua legate soprattutto alla pioggia. Umidità legate alla presenza di falde oppure prodotte da lavori d'isolamento delle condutture elettriche non fatti bene, come tubi, e che attirano umidità nell’abitazione. Comuni sono anche il problema di danni idraulici che portano poi l’acqua a entrare a contatto con le mura, causando muffe maleodoranti.

    Quindi capire bene quale sia l’origine della muffa che è presente nella nostra abitazione diviene molto importante per acquistare i giusti prodotti antimuffa per interni o effettuare eventuali interventi, che possano in qualche modo limitarne la comparsa. Il vero problema è che spesso quando si cerca di eliminare definitivamente la muffa si finisce per aumentarne la diffusione, magari utilizzando rimedi sbagliati. Quindi uno dei principali segreti è quello di accertarsi della provenienze.

    Le alternative non sono molte, o chiamate un esperto per capire come porre rimedio, oppure provare dei composti specifici. Le soluzioni che il mercato propone sono davvero tantissime. In generale i prodotti antimuffa migliori per interni sono quelli senza la presenza di solventi o particolari controindicazioni, basta poi fare arieggiare bene l’ambiente. Possono essere o in comodi contenitori spray oppure da applicare con rulli o pennelli. In generale si consiglia di trattare la superficie per eliminare la muffa, in un secondo momento provvedere a passare il muro con una vernice specifica che ne limiti la comparsa.

    Cercate sempre d'intervenire il prima possibile in caso di muffa nella vostra abitazione, perché di qualsiasi origine essa sia, può provocare danni importanti alla salute vostra e dei vostri figli, e non solo. Le ripercussione possono essere anche importanti per la stessa abitazione, indebolendo la struttura. Per questo motivi è sempre meglio prevenire o provvedere immediatamente alla sua rimozione.

Mostrando 1 - 8 di 8 articoli
Mostrando 1 - 8 di 8 articoli
Prodotti antimuffa

[Update: 27/01/2015]

Muffa in casa rimedi veloci, economici e di facile attuazione per eliminarla dalle pareti

 Quello della muffa in casa è una delle problematiche più diffuse e più difficile da risolvere con un semplice trattamento anti muffa. Questi organismi si cibano di materiale organico, che si trova facilmente...

[Update: 27/01/2015]

Muffa in casa rimedi veloci, economici e di facile attuazione per eliminarla dalle pareti

 Quello della muffa in casa è una delle problematiche più diffuse e più difficile da risolvere con un semplice trattamento anti muffa. Questi organismi si cibano di materiale organico, che si trova facilmente reperibile sui rivestimenti delle pareti di casa, sui mobili in legno, sul materiale cartaceo, sui tessuti e pelli dell´abbigliamento e dei divani, dei tendaggi e delle tappezzerie, in altre parole, alimento abbondantemente disponibile in tutta la casa. La muffa in casa rimedi e iniziative di contrasto per evitare i danni che essa genera, riguardano sostanzialmente la salvaguardia della salute delle persone che vivono nella casa in cui è presente la muffa, la protezione degli arredi contenuti e, la tenuta in buono stato della struttura dell´edificio. La muffa infatti, si rivela estremamente nociva all´organismo di persone predisposte, con problemi respiratori, deboli, debilitate, recentemente operate, e può pregiudicare organi come cuore, polmoni e cervello. Il deterioramento degli arredi e dei rivestimenti è l´effetto più evidente, la muffa si aggrappa e forma macchie, filamenti, lanugine, croste policrome e maleodoranti e gli interventi anti muffa riguarderanno sostanzialmente la pulizia con un adeguato spray anti muffa, il controllo del tasso di umidità mediante un buon deumidificatore e la riparazione di piccole parti di intonaco con uno stucco in pasta. Ma la manifestazione più subdola è quella che riguarda la struttura dell´edificio, e sono necessari per la muffa sui muri rimedi urgenti. La muffa infatti spesso è presente ma non visibile, potrebbe nascondersi dietro i termosifoni, al di dentro delle pareti, nel sotto tetto umido o in cantina. Si potrebbe avvertire la sua presenza a causa del cattivo odore, all´affiorare di piccole macchie sulle pareti, dallo scolorimento della pittura sui muri e sul soffitto, la muffa ha sempre tanti modi per manifestarsi, ma spesso rimane nascosta per molto tempo, cresce silenziosamente e fa la sua comparsa assieme ai danni che provoca. Lo sfarinamento della pittura, lo sbriciolamento dell´intonaco che presenta spesso crepe e parziali distacchi dovuti al rigonfiamento retrostante per la crescita di muffa o formazione di ossido sul ferro di armatura di travi e pilastri. Gli effetti di un alto tasso di umidità infatti fanno ossidare il ferro di armatura della struttura e saranno necessari urgenti trattamenti con un adeguata vernice antiruggine e il ripristino con intonaco e stucco in pasta. La vernice antiruggine proteggerà il ferro all´interno dei pilastri, che saranno riboccati con calcestruzzo e rifiniti con lo stucco in pasta. Il prodotto più adatto alla pulizia delle pareti è lo spray anti muffa essendo un ottimo antibatterico e fungicida, uccide la muffa e ne neutralizza le spore. Una volta rimossa la muffa in tutte le sue forme, macchie, escrescenze, filamenti croste o altre formazioni, si avvieranno i ripristini necessari. Per quanto concerne le strutture in cemento armato, si provvede a spicconare le parti di copri ferro distaccate, trattare l´armatura con una vernice antiruggine e riboccare con calcestruzzo una volta che la vernice si sia asciugata. Quando anche il cemento del ribocco è completamente secco si procede con la stuccatura mediante uno stucco in pasta, e successivamente, appena seccato anche lo stucco in pasta, si liscia con la carta vetrata uniformando la superficie del rivestimento. Applicare un aggrappante, un fissativo antimuffa è una scelta intelligente, poiché questo non solo sigilla i pori e le fessure del rivestimento della parete ma sarà di ausilio alla fase conseguente, ovvero la tinteggiatura delle pareti, aiutando il fissaggio della pittura anti muffa, garantendone una maggiore aderenza e una migliore uniformità. Aerare bene gli ambienti della casa, spalancando le finestre, sia in estate e sia in inverno, per favorire la dissipazione della condensa che genera umidità, garantendo una buona ventilazione, è considerata una sana abitudine quotidiana, che aiuterà a tenere in buona salute le pareti e gli oggetti della casa, e per quel che è più importante proteggerà la salute delle persone che la abitano. Ecco come eliminare la muffa in casa con rimedi efficaci e definitivi, attraverso l´utilizzo sapiente di prodotti anti muffa altamente risolutivi, economici, di facile reperibilità ed utilizzo.

Siamo dunque pronti a completare il nostro circuito di trattamenti per debellare la muffa in casa e impedirne la ricomparsa in futuro, la tinteggiatura mediante una specifica pittura antimuffa è il passo finale di questo percorso che ha visto l’utilizzo, prima dello spray antimuffa per la pulizia e dopo del fissativo antimuffa per la preparazione del muro. La pittura antimuffa è traspirante e antibatterica, contiene nella sua composizione, elementi che impediscono alle spore delle muffe di attecchire e nutrirsi. Si applica a rullo o a pennello, una mano se la si vuole usare come fondo per altri colori e due se si vuole ottenere un buon effetto coprente. Abbiamo dunque capito che un eccellente risultato, nella lotta contro la muffa, lo si ottiene soltanto coadiuvando questi tre prodotti antimuffa, che sono altamente risolutivi ed efficaci se usati in maniera complementare. La scelta di intervenire con prodotti antimuffa specifici, risulta vantaggiosa in termini di tempo, di energie ed economici, poiché un lavoro ben fatto si fa una volta sola, adottando tecniche fai da te o ricorrendo a prodotti di bassa qualità si rischia di ottenere risultati non soddisfacenti e di dover rifare il lavoro più volte, sprecando così, tempo e di denaro, rimanendo esposti ai pericoli che la muffa crea sul nostro organismo. Muffa sui muri ecco cosa fare per eliminare in maniera definitiva questa scomoda presenza che deteriora le pareti e i soffitti di casa e che compromette in modo inevitabile anche la tappezzeria, i mobili, i libri, i quadri, i tendaggi, gli armadi con tutti gli accessori, i vestiti e le calzature che vi sono riposti, specialmente se realizzati in pelle perché forniscono più nutrimento alla muffa. Eliminare la muffa non significa solo proteggere la nostra salute ma anche salvaguardare la salute della casa, quella dei nostri beni e dei nostri ricordi.

Abbiamo tutti i tipi di prodotti antimuffa. Prodotti antimuffa per pareti, prodotti antimuffa per muri e tutti i tipi di prodotti antimuffa specifici per ogni superficie.

Spray antimuffa
Oltre alle pitture antimuffa, esistono altri prodotti in grado di risolvere definitivamente il problema della muffa rimuovendola da tutti gli ambienti. Ad esempio, lo spray antimuffa è particolarmente indicato per eliminare la muffa nei punti critici. Ad esempio, è consigliabile utilizzare uno spray antimuffa negli angoli, nelle fessure ed in tutte le zone difficili da raggiungere. Lo spray antimuffa è ottimo anche per eliminare la muffa da bagni e box doccia.
Si consiglia di utilizzare lo spray a circa 15-20 centimetri dalla zona infestata dalla muffa e di lasciare agire il prodotto per una ventina di minuti prima di risciacquare il tutto.

Fissativo antimuffa

Adesso si potrà preparare la superficie del muro. Prima si provvede, se necessario, al ripristino delle parti di intonaco che si sono sfarinate sotto l’effetto della muffa, sbriciolandosi e rovinando di fatto l’omogeneità del rivestimento, poi si potranno stuccare i fori, le crepe e le intercapedini presenti sulla superficie della parete e, in seguito si può procedere con la lisciatura, mediante la cartavetrata, accuratamente su tutta la parete livellando le asperità, rimuovendo le imperfezioni e asportando ogni eccesso di stucco. A questo punto la parete è pronta a ricevere il trattamento successivo, ovvero l’applicazione del fissativo antimuffa, un prodotto indispensabile e necessario per conseguire un risultato ottimale, e che possa rimanere tale nel tempo. Il fissativo antimuffa ha la duplice funzione di penetrare a fondo nelle micro fessure del muro sigillandole, impedendo alla muffa di annidarsi, e consente alla pittura, che verrà successivamente applicata, di aderire maggiormente evitando eventuali futuri distacchi o sfogliamenti. Il fissativo antimuffa contiene, nella sua formula, copolimeri acrilici che conferiscono particolare uniformità alla parete trattata.

Il fissativo antimuffa è sicuramente uno dei prodotti antimuffa più fondamentali. Uno dei problemi fondamentali della muffa consiste nel fatto che essa non solo si elimina difficilmente, ma spesso ricompare. Il nostro fissativo antimuffa previene, appunto, la ricomparsa della muffa stessa.  Si consiglia di utilizzare il fissativo antimuffa per pulire il muro da eventuali residui di muffa prima di utilizzare la pittura antimuffa prescelta.

L'utilizzo prima del fissativo antimuffa e poi della pittura antimuffa, garantisce l'eliminazione definitiva della muffa dalla parete trattata.

Più